.:: Classiche Emozioni ::.

Corsi per il restauro di pellicole audiovisive ed il recupero digitale di fotografie

Progetto e Azienda

  • La sede operativa dell'azienda

L'idea del progetto “Classiche emozioni” nasce dalla volontà, ma anche dalla necessità, di cercare di affrontare il problema del deperimento di fotografie, pellicole, materiale ed attrezzature fotografiche e cinematografiche d'epoca grazie alle tecniche di restauro conservativo. Queste danno la possibilità di mantenere vivo il ricordo prolungando il piacere e l'emozione di riguardare foto e video (che custodiscono ricordi a noi cari) con le generazioni future come una sorta di passaggio tra quello che eravamo e ciò che siamo ora.

La realizzazione del progetto è stata possibile grazie all'impegno profuso da tutte le persone che hanno creduto nelle sue potenzialità e grazie al contributo della Regione Veneto in quanto fotografia e cinema sono passati da beni considerati utilitari a beni culturalmente riconosciuti e da preservare.

Oltre all'attività di restauro in senso stretto, questo progetto mira soprattutto a diffondere le tecniche e le conoscenze necessarie al recupero dei materiali stessi ed alla loro rimessa in opera grazie alla facilità e praticità della divulgazione e consultazione (tramite l'impiego) di supporti audiovisivi e multimediali (in modo da rendere autonomo chi volesse cimentarsi in un proprio progetto di restauro).

Grazie a questo progetto che mira alla diffusione delle tecniche e delle conoscenze volte al recupero ed alla conservazione tutti, dal professionista all'amatore, possono contribuire a “salvare” questa documentazione di vita passata che altrimenti andrebbe irrimediabilmente persa.

La ditta Professional edition, ideatrice e realizzatrice di questo progetto, è attiva in numerosi campi : dalla fotografia alla grafica, dalla videoproduzione ai prodotti multimediali ed editoriali, ed in molti settori affini.  Una realtà giovane, dinamica e al passo con i tempi che ha voluto coniugare in questo progetto lavoro e passione, cercando di trasmette quelle sensazioni ed emozioni che hanno fatto del video un fenomeno inarrestabile dal cui passato possiamo apprendere molto, perchè no, anche divertendosi.